Giovedì 28 gennaio si avvicina e sarà l’ultima giornata del Forensic Virtual Summit. In serbo per coloro i quali seguiranno il Summit fino all’ultimo, tante novità, approfondimenti ed esperti di alto livello
Durante la terza e ultima giornata del Forensic Virtual Summit, Paolo Dal Checco terrà un focus sull’OSINT (Open Source Intelligence), dando la possibilità ai partecipanti di fare domande ed intervenire durante la conferenza.
Paolo Dal Checco opera come Consulente Informatico Forense in ambito di processi civili e penali, fornendo da oltre 10 anni servizi in ambito digital forensics e perizie informatiche a privati, aziende, studi legali, Procure, Tribunali e Forze dell’Ordine. Dopo la Laurea in Informatica ha conseguito un Dottorato di Ricerca, durante il quale si è occupato di crittografia e sicurezza delle reti e degli elaboratori, operando in seguito per alcuni anni in ambito di direzione tecnica allo sviluppo di software per la protezione e cifratura delle comunicazioni. In seguito a questa esperienza, si è dedicato esclusivamente all’attività d’informatica forense, consulenza in ambito D.Lgs 231 e GDPR, protezione dei dati, privacy e sicurezza oltre che, da alcuni anni, ad attività investigative sulle criptovalute e ricerche online tramite tecniche di Open Source Intelligence (OSINT) sulle fonti aperte, materie sulle quali tiene frequentemente corsi e seminari.

L’OSINT – Open Source Intelligence – è una disciplina che negli ultimi anni sta assumendo sempre più importanza per le implicazioni che riveste in diversi campi, dall’informatica forense alla network security, dalla due diligence alla giornalismo investigativo. Durante l’intervento verranno presentati alcuni esempi di utilizzo dell’Intelligence sulle Fonti Aperte e descritti in maniera introduttiva alcuni strumenti utili per realizzare ricerche online su siti web, indirizzi di posta elettronica, numero di telefono, profili social network. Utilizzando le nozioni corrette – eventualmente supportate da strumenti adeguati che velocizzano il lavoro – è possibile in diverse situazioni ricavare informazioni di rilievo, verificarle, classificarle e ottenere un risultato utilizzabile per fini privati, aziendali, giudiziari o investigativi.

Vuoi partecipare?

Clicca qui e iscriviti ora