Il rientro a scuola si sta trasformando in un problema di bilancio per le famiglie, complice l’inflazione dovuta alla crisi energetica e alla guerra. Per questo motivo il Presidente dell’ENBISIT e di AISS, Dott. Franco Cecconi, annuncia un piano straordinario volto a sostenere i dipendenti delle Agenzie di Sicurezza Sussidiaria Non Armata e degli Istituti Investigativi, promuovendo i sussidi previsti dal CCNL.

“Così come durante la pandemia abbiamo aiutato le nostre aziende e i nostri dipendenti”, afferma Cecconi, “promuovendo non solo la cassa integrazione, ora che si preannuncia una crisi senza precedenti abbiamo a maggior ragione il dovere di sostenere i dipendenti e le nostre aziende”.

Prosegue il Presidente di ENBISIT e AISS: “A tal fine, abbiamo pensato di promuovere nel nostro piccolo degli aiuti in denaro rivolti al nostro personale più bisognoso, erogando sussidi destinati all’acquisto dei libri di testo per i figli dei lavoratori e per i lavoratori stessi che, attraverso lo studio, perseguono lo scopo di accrescere le loro abilità e competenze. Tra i sussidi abbiamo rilanciato il concorso spese per gli asili nido e quello per l’assistenza ai figli disabili”.

“Come ENBISIT”, sono le conclusioni, “vogliamo dare il nostro contributo per superare una crisi che si preannuncia drammatica”.

L’elenco dei sussidi è stato pubblicato sul sito dell’ENBISIT (www.enbisit.it).