Inaugurato il 6 aprile ai Caselli Daziari di piazza Sempione a Milano da Heineken il primo MetaBar al mondo, un temporary bar dove il confine tra reale e metaverso e’ senza soluzione di continuita’.

Due banconi da bar, la postazione del deejay, una sala per ballare, una per giocare, l’altra lounge. Uno spazio virtuale in cui sono gli avatar a servire la birra, intrattenere, suonare, persino interagire e ironizzare con gli avventori. All’esterno del locale si trovano gli avatar-addetti ai servizi di controllo, che regolano l’accesso al locale, un’esperienza che sarà visitabile fino al 10 aprile.

Dalla trovata di marketing alla realtà di un business che inizia a diventare tangibile , che conferma la necessità di continuo aggiornamento da parte dell’industria della sicurezza privata, basti pensare che nel solo campo della protezione dei dati il 27% delle piccole e medie imprese italiane non possiede un backup, dato che sale fino al 43% tra le sole piccole imprese.
La consapevolezza delle minacce cibernetiche è ancora sostanzialmente sottovalutata nel nostro Paese: l’ultimo caso in ordine di tempo è il cyber attacco compiuto dal gruppo Hive a Rete Ferroviaria Italiana.
L’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale ha chiesto di innalzare la postura di sicurezza aziendale e di diminuire il più possibile la superficie attaccabile e le vulnerabilità. Senza preparazione, però, è difficile sopravvivere a un cyberattacco: ecco perché le aziende della sicurezza privata Italiana dovrebbero iniziare ad inserire tra i propri asset DPO (Data Protection Officer) e CISO (Chief Information Security Officer) preparati e consapevoli del contesto in cui ci troviamo ed in grado di offrire alle aziende alti livelli di protezione. Il virtuale è sempre più reale ed è occasione per chi sa guardare al futuro di rimodulare la propria azienda offrendo ai propri clienti nuovi servizi.

E’ in quest’ottica che AISS ha in programma un’evento alla fine di maggio destinato non solo all’aggiornamento delle licenze per gli investigatori privati, ma una vera e propria occasione per iniziare a toccare con mano il futuro che ci attende.