Autore: Segreteria

Sicurezza nelle discoteche: firmato il protocollo d’intesa a Bolzano.

BOLZANO . Più sicurezza nella discoteche. È quella che chiedono a gran voce i frequentatori dei locali, spesso giovani o giovanissimi, le loro famiglie, ma anche le forze dell’ordine, i titolari, e soprattutto tutti quegli addetti alla security riconosciuti, che di tutele, leggi alla mano, ne hanno davvero poche. «Per oltre cinquant’anni il nostro settore non è stato oggetto di normative – racconta il presidente dell’Associazione Italiana Sicurezza Sussidiaria Franco Cecconi – ed è sempre una cosa positiva quando le realtà che operano nell’ambito degli eventi si incontrano su un terreno comune».

Cecconi era a Bolzano nella giornata di ieri per sottoscrivere, assieme alle forze dell’ordine, all’unione albergatori e pubblici esercenti Alto Adige (Hgv) e all’Unione Commercio, Turismo e Servizi Alto Adige (Hds), il protocollo di intesa per la sicurezza nelle discoteche e nei locali di pubblico spettacolo, promosso, a livello nazionale, dal ministero dell’interno, e, sul territorio, dal commissariato del governo.

Leggi l’articolo completo su

http://www.altoadige.it/

Il Capo della Polizia Prefetto Franco Gabrielli - Presidente Aiss Franco Cecconi

Police Winter Forum Trento

Si sono conclusi i lavori del Police Winter Forum di Trento, che ha viste riunite le polizie locali del triveneto per discutere di come migliorare la sicurezza nelle città. All’evento conclusivo ha preso parte anche il capo della Polizia di Stato il Prefetto Franco Gabrielli .

Per l’AISS rappresentata dal Presidente Franco Cecconi è stata occasione di arricchimento e confronto anche alla luce del recente progetto portato avanti con il Comune di Pordenone per il controllo e il monitoraggio delle aree urbane ad opera degli addetti ai servizi di controllo.

Nel corso dell’evento il Presidente dell’Associazione ha rivolto al Capo della Polizia parole di apprezzamento per quanto reso possibile grazie alla Circolare della scorsa estate emanata proprio dal Prefetto Franco Gabrielli all’indomani delle drammatiche vicende accorse in piazza San Carlo a Torino, richiedendo, inoltre di poter rivedere quelle storture legislative che attualmente rendono poco fluide le procedure lavorative all’interno del settore della sicurezza sussidiaria disarmata.

 

Polizia locale e prevenzione se ne parla a Trento al Police Winter Forum 22-23 febbraio 2018

Ha preso il via oggi presso il Grand Hotel di Trento la IX edizione del Police Winter forum appuntamento annuale per amministratori e dirigenti della pubblica amministrazione organizzato da Periodici Maggioli, casa editrice specializzata nelle tematiche delle pubbliche amministrazioni che dedica un’intera rivista proprio alla Polizia Urbana, in collaborazione con il “Circolo dei 13” Libera associazione di Polizie locali del Triveneto che comprendono Belluno, Bolzano, Gorizia, Padova, Pordenone, Rovigo, Trento, Treviso, Trieste, Udine, Venezia, Verona, Vicenza.

L’evento destinato ai comandanti delle polizie locali è entrato subito nel vivo grazie all’intervento di Domenico Manzione, Sottosegretario del Ministero dell’Interno con l’analisi del quadro normativo vigente a partire dalla legge 46/17.

La prima giornata si è chiusa con una tavola rotonda sulle attività di polizia locale in materia di prevenzione e sicurezza urbana che ha visto tra i relatori
Alessandro Andreatta, Sindaco di Trento
Virginio Brivio, Sindaco di Lecco, Pres. Anci Lombardia
Stefano Garassino, Assessore Sicurezza Comune di Genova
Roberto Dipiazza, Sindaco di Trieste .

Presente quest’anno il Presidente dell’Associazione Italiana Sicurezza Sussidiaria Franco Cecconi.
Una partecipazione motivata dalla recente sperimentazione partita a dicembre 2017 nel Comune di Pordenone grazie anche al Comandante della Polizia urbana Stefano Rossi che ha visto utilizzare gli addetti ai servizi di controllo nel monitoraggio delle aree urbane.

La seconda ed ultima giornata vedrà la partecipazione del Prefetto Franco Gabrielli, Capo della Polizia

Circolare Gabrielli del 7 giugno 2017 i dettagli a riguardo delle manifestazioni pubbliche

A seguito dei fatti di Torino a Piazza San Carlo, dove è deceduta una ragazza e ci sono stati centinaia di feriti per la calca in piazza, il capo della Polizia Franco Gabrielli ha emanato la sopracitata circolare.
La Circolare Gabrielli fornisce quindi nuove regole precise per la gestione degli eventi che prevedono un forte afflusso di pubblico e fa una netta distinzione tra safety (responsabilità di Comune, Vigili del fuoco, Polizia municipale, Prefettura, organizzatori) e security (servizi di ordine e sicurezza), fissando e distinguendo di conseguenza i compiti che spettano alle forze di polizia e quelli spettanti alle altre amministrazioni e agli organizzatori.
Il mancato rispetto delle procedure prescritte non consente lo svolgimento degli eventi.
Le nuove misure di sicurezze previste nella circolare responsabilizzano gli organizzatori circa la sicurezza, ma contestualmente rappresentano un primo passo verso una più consapevole e sicura gestione delle manifestazioni che con il rischio, sempre presente, di attentati terroristici impone massima attenzione e massima allerta, o quanto meno ci da l’idea che qualcosa si stia muovendo in direzione della tutela e salvaguardia dei cittadini.
Il ruolo degli addetti ai servizi di controllo, diviene quindi cruciale per la gestione della sicurezza anche fuori dai locali da ballo.

Circolare Gabrielli
Scarica la circolare Gabrielli in formato pdf