La richiesta presentata dall’On. Rotelli Mauro alla Camera

 

ATTO CAMERA
INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA 4/05250
Dati di presentazione dell’atto
Legislatura: 18
Seduta di annuncio: 327 del 16/04/2020
Firmatari
Primo firmatario: ROTELLI MAURO
Gruppo: FRATELLI D’ITALIA
Data firma: 16/04/2020
Destinatari
Ministero destinatario:
MINISTERO DELL’INTERNO
Attuale delegato a rispondere: MINISTERO DELL’INTERNO delegato in data 16/04/2020
Stato iter: IN CORSO
Atto Camera
Interrogazione a risposta scritta 4-05250
presentato da
ROTELLI Mauro
testo di
Giovedì 16 aprile 2020, seduta n. 327
ROTELLI. — Al Ministro dell’interno. — Per sapere – premesso che:
con l’esplosione della pandemia e la modifica delle abitudini dei cittadini, anche i servizi alla persona hanno
subito trasformazioni;
nell’ambito dei servizi di sicurezza privata, nei giorni successivi al lockdown, è emersa la richiesta di operatori
assegnati alla gestione dei flussi dei supermercati della grande distribuzione, richiesta alla quale non ha fatto
seguito, nella maggior parte dei casi, l’impiego di personale specializzato nei servizi di sicurezza, quali guardie
giurate o addetti alla vigilanza;
questo ha fatto sì che siano avvenuti numerosi episodi di violenza – l’ultimo il 9 aprile 2020, davanti a un
supermercato di Pescara, finito con il ferimento con un coltello del soggetto addetto a vigilare sugli ingressi da
parte di un cittadino senegalese che non voleva indossare la mascherina per accedere al supermercato –
degenerati proprio a causa della scarsa preparazione del personale impiegato nell’affrontare situazioni di
emergenza e violenza;
il settore della sicurezza privata, seppur normato, lascia spazi a interpretazioni in relazione a quale tipo di
personale possa svolgere determinate mansioni e spesso il personale utilizzato non ha titoli o competenze
necessarie allo svolgimento degli incarichi previsti;
ne consegue che la committenza, dovendo garantire l’applicazione delle norme previste dal Governo in materia
di sicurezza, in mancanza della richiesta di specifici requisiti, si rivolge a un mercato non professionalizzato,
invece di utilizzare quello delle guardie particolari giurate o degli addetti ai servizi di controllo, impiegando
persone o aziende sprovviste di una formazione specifica –:
se non ritenga di adottare le iniziative di competenza per dare indicazioni specifiche in merito al personale da
impiegare nei servizi di sicurezza privata, affinché questo sia preparato alla gestione dei flussi e alle situazioni di
conflitto e in grado di assumere comportamenti con finalità di controllo, nel rispetto della normativa in materia di
ordine e sicurezza pubblica, nonché di operare in sicurezza con nozioni di primo soccorso, prevenzione incendi e
tecniche di intermediazione, comportamenti idonei ad assicurare la tutela della salute e adatti, sulla base
dell’utilizzo di adeguate tecniche di comunicazione, per gestire le situazioni a rischio.
(4-05250)

 

Scarica il documento Originale

UA-3914726-5