News, Ufficio Stampa

Partono i controlli a Roma, un locale su sei non a norma.

Dopo anni di richieste di controllo finalizzate a spazzare via abusivismo e illegalità, qualcosa si è mosso in questi giorni a Roma , e la fotografia impietosa conferma le nostre tesi. Abusivismo e personale non autorizzato sono ancora fenomeni preoccupanti per il mercato regolare. Basti pensare che una discoteca di Ciampino ha ricevuto oltre 70.000 euro di multa perché 20 operatori non erano in regola .

Rispettare le regole, sembra un esercizio difficile per gli italiani, che preferiscono tentare di eludere controlli e sanzioni mimetizzandosi nel sottobosco dell’illegalità e dell’illecito del mondo della notte. Protetti dalle tenebre personaggi privi di scrupoli innescano ogni sera una guerra con chi opera alla luce del sole rispettando le leggi , operatori privi di requisiti lavorano in nero a prezzi sempre più bassi, drogando il mercato. Le società in regola vedono minacciato il proprio lavoro così come gli operatori autorizzati messi da parte nella scelta di alcuni proprietari di locali, che vedono la sicurezza come un costo e non come un servizio imprescindibile per un attività sana.

Dalla prossima settimana Aiss aprirà un osservatorio nazionale per analizzare quanto accade nel nostro settore, a partire dal rapporto agenzia /proprietario del locale fino ad arrivare al rapporto cliente / operatore.