Rischiare la vita ogni fine settimana. “L’operatore di Sicurezza Sussidiaria”

News Sicurezza Sussidiaria Uncategorized

Operatori di Sicurezza Sussidiaria

 

 

 

 

 

 

 

Un bollettino di guerra, la domenica mattina gli sms tra colleghi per chiedere come è andata la serata e spesso il tam tam tra operatori porta notizie spiacevoli.

Non passa fine settimana che le cronache locali non riportino le aggressioni subite dagli Operatori di Sicurezza Sussidiaria su tutto il territorio nazionale.

Dagli accoltellamenti alle ferite da arma da fuoco, il più delle volte per aver semplicemente negato l’ingresso a chi evidentemente non aveva i requisiti per poter entrare, facendo scattare la ritorsione di questi criminali, oppure perchè semplicemente si è intervenuti per evitare il linciaggio di un avventore.

E’ arrivato il momento di intervenire e di inquadrare l’operatore di Sicurezza Sussidiaria come incaricato di Pubblico Servizio , per far aumentare le pene dei criminali che aggrediscono gli Operatori.
Tra le file dei criminali di turno rientrano a nostro avviso anche quegli avventori che danno luogo a risse all’interno dei locali, non facendosi scrupoli di denunciare successivamente gli operatori intervenuti il più delle volte per evitare il linciaggio del malcapitato di turno.

Nell’attesa che si formi il nuovo Governo chiediamo alle forze politiche responsabili di rappresentare da subito le nostre Istanze prima che si verifichino episodi eclatanti.