Tornare a lavorare nella legalità


Una legge giusta e trasparente è possibile.

Dall’entrata in vigore della legge n. 94 del 15 luglio 2009 il cui unico merito è quello di aver finalmente riconosciuto una professione che fino a quel momento era rimasta nell’ombra, abbiamo visto di tutto.
Come Associazione Italiana Sicurezza Sussidiaria , i primi ad aver realizzato il C.C.N.L. specifico del settore, ci siamo più volte spesi nei confronti del legislatore nel richiedere modifiche e proroghe non ritenendo la norma, attenta alle reali esigenze del settore.
Il 31.12.2012 è scaduta l’ennesima proroga ottenuta unicamente grazie a noi.
Le lacune e le imperfezioni della legge sono davvero troppe, ed in molti casi vero intralcio all’imprenditoria.
E’ venuto il momento di dire basta, dobbiamo rimettere mano alla legge per fare in modo che essa sia realmente utile ad un settore oramai allo sbando.
Abbiamo individuato tre problematiche su cui in tempi brevi chiediamo al legislatore di mettere mano.
1) Attribuzione del PIN (Il famoso cartellino)
Chiediamo che gli operatori possano iniziare a lavorare dal momento della presentazione della documentazione.
Chiediamo di togliere dai requisiti l’art.11 peggiorativo rispetto alla prima stesura della legge, per l’eccessiva discrezionalità che crea nelle autorizzazioni. Troppi i casi di diniego annullati a seguito di ricorso al TAR da parte degli operatori.
2) Riconoscimento di Incaricato di pubblico servizio dell’operatore di Sicurezza Sussidiaria, alla stessa stregua degli Steward.
3) Inizio dei controlli amministrativi, per stroncare il fenomeno dilagante del’abusivismo.
E’ in fase di realizzazione il progetto dell’A.I.S.S. di un tavolo di lavoro con INPS, Inail , DPL, Polizia Amministrativa , Guardia di Finanza e Carabinieri Ispettorato del Lavoro in calendario nel mese di Aprile 2013 a Roma.

Come sempre a fianco delle Imprese e dei Lavoratori l’Associazione Italiana Sicurezza Sussidiaria vi dà appuntamento al primo appuntamento del 2013 che si terrà a Genova
Mercoledì 13 Febbraio 2013
alle ore 19:00
Circolo Autorità Portuale Via A. Albertazzi 3r.

Il Presidente
Franco Cecconi

Potrebbero interessarti anche...